UN VENTENNALE DI TUTTO RISPETTO PER 10 ORE DI SPORT E SOLIDARIETA’


20 anni sono un bel traguardo: 20 anni rappresentano oggigiorno quell’età di passaggio fra la spensieratezza della giovinezza e la stabilità della maturità.

10 Ore di Sport e Solidarietà è cresciuta con calma, a piccoli passi, acquisendo edizione dopo edizione sempre maggiore sicurezza, qualità, senso di responsabilità e soprattutto raccogliendo l’entusiasmo da parte di tutte quelle persone che le vogliono bene e le hanno permesso in questi due decenni di essere quello che è.

Volontari, sponsor, istruttori e atleti hanno reso anche quella appena conclusa un’edizione memorabile, da registrare fra i ricordi migliori, caratterizzata appunto dalla leggerezza della gioventù e dalla consapevolezza, rispetto al livello raggiunto, tipica della maggiore età. Coordinare abilmente oltre 40 discipline sportive, un centinaio di istruttori e altrettanti volontari dello staff, gratificare decine di sponsor e soprattutto intrattenere in sicurezza e senza deludere le aspettative dei 1128 iscritti, questo il numero raggiunto il 28 maggio 2017, è un obiettivo che solo una realtà matura sa raggiungere e mantenere.

Lo splendido sole, le temperature estive e la bellezza senza tempo di San Pellegrino Terme hanno fatto il resto. Ci sono giornate da immortalare e cornici paesaggistiche che andrebbero sempre arricchite di contenuti interessanti: senza ombra di dubbio la ventesima edizione di 10 Ore di Sport e Solidarietà ha fatto onore a entrambe.

Poco importa se con uno scarto di un centinaio di iscritti non si è superato il record del 2015 (1251 partecipanti), al di là dei numeri ciò che conta sono i sorrisi, gli applausi e la gioia che tutti hanno manifestato e che nulla può misurare. Eppure una chicca curiosa in comune con l’edizione di due anni fa c’è: il più piccolo iscritto della diciottesima edizione e di quest’ultima sono fratelli!

Ecco probabilmente è proprio la fidelizzazione di alcune famiglie e la possibilità di andare incontro alle più svariate esigenze di età, interessi e capacità atletiche a fare di questa manifestazione un appuntamento annuale imperdibile per moltissimi sanpellegrinesi e non solo.


Quando sale l’attesa e l’aspettativa del pubblico, dalla parte di chi organizza un evento l’euforia presta facilmente il fianco all’ansia da prestazione e al timore di non essere all’altezza o di passare di moda. Prima o poi può accadere di non piacere più a tutti e ogni realtà di successo deve mettere in conto la possibilità di non riscuotere più lo stesso seguito.

Eppure 10 Ore di Sport e Solidarietà si muove ogni anno con la speranza che di generazione in generazione resti viva la voglia di inaugurare l’estate con una bella festa dedicata agli sport, senza agonismo e rivalità, e soprattutto con ogni edizione ha la convinzione che, comunque vada, il vero protagonista resta la solidarietà e l’importanza di dare visibilità all’associazione che va a sostenere.


Il 2017 ha puntato i riflettori su ATENA, l’associazione di genitori bergamaschi che previene e cura le dipendenze, in particolare giovanili, da alcol, droghe e gioco d’azzardo. Sin dagli incontri svolti ai primi di maggio nelle scuole primarie e secondarie di primo grado di San Pellegrino Terme si è potuta richiamare l’attenzione di bambini e ragazzi sulle tematiche che affronta ATENA e quindi parte dell’obiettivo era già stato raggiunto.

 

 

 Anche l’affluenza di pubblico alla serata organizzata il 12 maggio, con psicologi dell’associazione e ospiti di spicco quali Lara Magoni e Gianpaolo Bellini, ha dimostrato, nonostante la pioggia battente, l’interesse della gente verso la tematica di ATENA.

Il sipario sull'edizione del 2017 di 10 Ore di Sport e Solidarietà e su ATENA si chiuderà definitivamente con la consegna del ricavato in occasione della festa del CRE del 23 Luglio presso l'Oratorio a San Pellegrino Terme.

Chi desidera ripercorrere le emozioni del 27 e 28 maggio può visitare il sito e la pagina facebook ufficiali di 10 Ore di Sport e Solidarietà, dove sono raccolte immagini e video degli amici che hanno reso magiche le due giornate e che tutti gli utenti possono implementare.

 

 

La macchina organizzativa, che si alimenta della gioia di tutti gli attori della manifestazione, sta già facendo ordine fra i ricordi e le emozioni di questa ventesima edizione, per mettere in cantiere al meglio anche la prossima alla quale… tu,        

Potrai mancare? 

Team "10 Ore di Sport e Solidarietà"

 

 

 

 

 



Articoli e media 2017:


 

Volantino 2017:

 

 

Da L'eco di Bergamo: 10-ore-di-sport-e-solidarietà

L'Eco di Bergamo: A San Pellegrino sport e solidarietà. http://google.com/newsstand/s/CBIw65ad0Tk

Intervista a radio Antenna 2

Radio Alta, intervista


 



Partecipazione: n. 1128  atleti  (n.542 maschi, n.586 femmine)
Nuovi e vecchi: 415 nuovi iscritti, 713 vecchie conoscenze
Il più giovane: Rota Federico, nato/a il 03 Maggio 2017
Il più vecchio: Quarenghi Valentino nato il 28 Novembre 1921
Età media: 26 anni

Presenze per sport

  • Camminata 5Km - n. 576
  • Pallavolo - n. 134
  • Canoa - n. 122
  • Nuoto libero - n. 116
  • Calcetto a 5 - n. 110
  • Slack line - n. 88
  • Arrampicata - n. 87
  • Yoga - n. 75
  • Massaggio Sportivo - n. 73
  • Scherma - n. 73
  • Pallacanestro - n. 68
  • Golf - n. 60
  • Amache - n. 56
  • Kangoo jump - n. 41
  • Zumba Fitness - n. 40
  • Ginnastica ritmica - n. 38
  • Tennis - n. 38
  • Tennistavolo - n. 33
  • Bocce - n. 34
  • Step - n. 33
  • Bagni sonori di gruppo - n. 33
  • Karate - n. 31
  • SuperJump - n. 29
  • Fitness funzionale - n. 28
  • Rugby - n. 27
  • Ginbike grandi - n. 27
  • Pilates - n. 26
  • Krav maga - n. 25
  • Nordic walking - n. 24
  • Shiatsu - n. 24
  • Ginbike piccoli - n. 24
  • Tai chi chuan - n. 22
  • Spinning - n. 21
  • Danza classica - n. 21
  • Piloxing - n. 21
  • I-tone - n. 17
  • Twirling - n. 17
  • Aerodance - n. 16
  • Ciclismo fondo - n. 16
  • Bagni sonori - n. 12
  • Aikido bambini - n. 12
  • Judo - n. 11
  • Scacchi - n. 4
  • Aikido - n. 4
  • Rafting -  NE

Provenienza

  • SAN PELLEGRINO TERME - 593 - 52,57%
  • ZOGNO - 138 - 12,23%
  • SAN GIOVANNI BIANCO - 83 - 7,36%
  • BERGAMO - 31 - 2,75%
  • SERINA - 21 - 1,86%
  • ALGUA - 17 - 1,51%
  • SEDRINA - 13 - 1,15%
  • ALME`- 13 - 1,15%
    MILANO - 11 - 0,98%
    OLTRE IL COLLE - 11 - 0,98%
    PIAZZA BREMBANA - 10 - 0,89%
    CAMERATA CORNELLO - 10 - 0,89%
    VILLA D'ALME' - 9 - 0,80%
    BRACCA - 8 - 0,71%
    BREMBILLA - 8 - 0,71%
    COSTA DI SERINA - 7 - 0,62%
    BRANZI - 6 - 0,53%
    SORISOLE - 6 - 0,53%
    VALBREMBO - 6 - 0,53%
    MAPELLO - 5 - 0,44%
    COLLEGNO - 5 - 0,44%
    TREVIGLIO - 4 - 0,35%
    ALMENNO SAN BARTOLOMEO - 4 - 0,35%
    FORNOVO SAN GIOVANNI - 4 - 0,35%
    BERBENNO - 4 - 0,35%
  • altri ...

Destinazione utile: Associazione Aiutiamoli onlus
Importo devoluto: 8.400 euro



 

Incontro con ATENA

 

Venerdì 12 maggio , presso l' oratorio di S.Pellegrino, si è tenuto un'incontro aperto alla cittadinanza " Adolescenza, dietro e oltre la trasgressione: riflessioni per comprendere i comportamenti a rischio tra i giovani "
Sono intervenuti la presidente dell'associazione genitori Atena Ambra Finazzi, la psicologa di Atena Francesca Passera, la consigliera regionale e delegata Coni per Bergamo Lara Magoni, il presidente della Comunità montana Valle Brembana Alberto Mazzoleni, l'ex capitano atalantino Gianpaolo Bellini, il rappresentante dell'AtsBergamo Luca Biffi.
Davanti a un pubblico numeroso e attento Lara Magoni e Gianpaolo Bellini hanno portato la loro testimonianza di sportivi confermando quanto una sana pratica sportiva fin da ragazzini aiuti nella formazione del carattere; rispettare le regole e gli avversari, abituarsi alla fatica degli allenamenti, accettare le sconfitte sono le basi di uno sport sano che contribuiranno positivamente nella crescita dei nostro ragazzi.
Tutti i ragazzi dovrebbero quindi avere l' occasione di praticare sport, la scuola dovrebbe ricoprire un ruolo fondamentale in tal senso, purtroppo sappiamo tutti che così non è che tutto è demandato alle possibilità delle famiglie e di questo la Magoni ne è consapevole e rammaricata.
Bellini, da ex capitano atalantino, ha sottolineato quanta influenza sui giovani possa avere il comportamento di un campione sia durante la pratica agonistica che nella vita privata.
Ha preso poi la parola Alberto Mazzoleni, presidente Comunità Montana Valle Brembana, congratulandosi con gli organizzatori della 10 ore di Sport e Solidarietà per la perseveranza nell'aver raggiunto il traguardo della 20^ edizione ricordando le difficoltà delle prime edizioni. Mazzoleni ha ringraziato ĺ'associazione Atena per quello che sta facendo per i giovani e le famiglie per contrastare le dipendenze . Ambra Finazzi, presidente Atena, ha invitato la Comunità Montana a farsi portavoce nei plessi scolastici della Valle affinché aderiscano ai programmi Life Skills. Mazzoleni ha chiuso il suo intervento annunciando l' apertura, presso la Green hause di Zogno, di uno Sportello Sportivo aperto a società, associazioni e privati.
Il rappresentante di Ats Bergamo Luca Biffi ha spiegato in cosa consista il Life Skills Training program, una metodologia che ha l'obbiettivo di accrescere e consolidare le abilità di vita che consentono alle persone di operare con competenza sia nel piano individuale che sociale. Un programma che per essere messo in pratica ha bisogno della collaborazione di scuola, famiglia e quanti interagiscono con i giovani quindi allenatori sportivi e oratori. Biffi si è detto molto contento di poter dialogare con la Comunità Montana con la speranza di riuscire a coinvolgere le scuole della Valle, al momento hanno aderito al programma solo Brembilla e Sedrina.

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLO di presentazione XX edizione


 

E SONO VENTI! TANTI AUGURI 10 ORE DI SPORT E SOLIDARIETA’

 

È vero, dire che il tempo passa e non ce ne accorgiamo è un’affermazione banale e retorica, eppure quanti direbbero che dalla 1^ edizione della 10 Ore di Sport e Solidarietà sono già passati 20 anni?! Quante cose sono cambiate e quante sono rimaste identiche in due decenni? Soprattutto è bello pensare a quante generazioni sono passate da questa manifestazione sportiva: chi ha iniziato nel passeggino e oggi ci torna in coppia, chi organizzava la squadra con la grande compagnia di amici e oggi corre dietro ai figli, e purtroppo anche chi in questa festa ci credeva e oggi non c’è più.

I ricordi di tantissimi sanpellegrinesi sono certamente scanditi da un momento vissuto a questa manifestazione e l’augurio è che, come per ogni compleanno che si rispetti, per festeggiarne i 20 anni tornino tutti i vecchi amici e anche tanti nuovi, perché più si è e più ci si diverte. Ma soprattutto se questa manifestazione vuole guardare verso altri 20 anni può farlo solo con l’energia, la fiducia e la passione di nuove leve, nello staff come nel pubblico.

Dunque l’appuntamento immancabile da segnare in agenda per questo 2017 ancora agli inizi è domenica 28 maggio: come sempre dalle 9.00 alle 19.00 ci sarà una no stop di sport, musica, divertimento, emozioni e risate per tutti quanti decideranno di mettersi in gioco lanciandosi in nuovi sport, all’insegna del motto “importante è partecipare”!

Come sempre da non dimenticare è la finalità di questa giornata: la solidarietà. Con il ricavato della ventesima edizione si sosterrà l’associazione Genitori ATENA: costituita nel 2012 a Bergamo, svolge un’attività di prevenzione al disagio giovanile (comportamenti a rischio quali anoressia, bulimia, bullismo…), alle dipendenze da tabacco, gioco d’azzardo e droghe con particolare attenzione al grave e diffuso problema dell’alcolismo giovanile. Proprio per la città di Bergamo e provincia i dati sull’alcoldipendenza sono allarmanti, non soltanto riguardo al fenomeno in sé ma soprattutto all’abbassamento dell’età (11 anni) del primo comportamento a rischio. Trovare un dialogo efficace su queste tematiche, dentro e fuori la famiglia e la scuola, è sempre stato complesso. Da qui l’esigenza di promuovere un’apertura all’ascolto, per creare una corresponsabilità educativa: là dove la scuola istruisce ed educa, la famiglia educa senza perdere di vista il suo valore istruttivo. L’associazione collabora dunque con scuole, oratori, comuni, istituzioni, con attenzione alla formazione/ informazione per le famiglie, creando gruppi d’ascolto in parallelo a quelli dei ragazzi. I percorsi sono pensati e guidati da psicologhe e psicoterapeute, formate dal Dipartimento delle Dipendenze dell’ASST dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

Cogliamo infine l’occasione per ricordare a bar e ristoranti la possibilità di sostenere sin da ora la manifestazione acquistando le bustine di zucchero promozionali, che insieme ai numerosi sponsor e alle centinaia di iscrizioni concorrono a far crescere il contributo economico da devolvere ad ATENA.

Per maggiori informazioni e per tenersi aggiornati sulla prossima edizione mettete il like alla pagina facebook e seguite il sito www.10oredisport.it.

 

              Potrai mancare? 

              Team "10 Ore di Sport e Solidarietà"

Diventa fan della pagina e posta le tue foto su facebook www.facebook.com/10oredisport