10 ORE DI SPORT E SOLDIARIETA’ XXII EDIZIONE: UN RECORD DI EMOZIONI. SEMPRE.

Da alcuni anni a questa parte varie congiunture, a partire da altri eventi sportivi e non concomitanti al meteo per nulla clemente, non lasciano superare il record di iscritti alla nostra manifestazione che, ricordiamo, è stato registrato nel 2015 con 1251 partecipanti.

Diciamoci la verità, a chi non piace annunciare di aver battuto un nuovo primato? Chi non cade nella tentazione di sorprendere sbandierando grandi numeri? E poi se una manifestazione funziona è fisiologico pensare che cresca, giusto? Se mettiamo da parte i numeri in effetti è così anche per noi e lo è stato anche quest’anno. 10 Ore di Sport e Solidarietà in questi 22 ani di strada ne ha fatta tanta: si è abbronzata spesso ma ha soprattutto preso grandi lavate, e non c’è scuola migliore di quella fornita dell’imprevedibile per mettersi alla prova e crescere. Oggettivamente questa festa è cresciuta nel numero di volontari, di sport da praticare e di sponsor che ci sostengono, dunque chi ci dà ampia fiducia effettivamente aumenta sempre e ci stimola a continuare.

Siamo certi che molti amici sono rimasti a casa, soprattutto se con bimbi piccoli al seguito, a causa di un cielo che la mattina del 26 maggio non prometteva nulla di buono. Prima delle nuvole si erano già espressi numerosi portali di previsioni metereologiche con un verdetto davvero nero per quella giornata, tanto che già da alcuni giorni avevamo diramato il piano B. Andiamo molto fieri di questa impeccabile macchina organizzativa, che non può ovviamente salvare tutti gli sport ma ne garantisce la maggior parte. È innegabile che non faccia piacere vedere tutti i campi da gioco sotto l’acqua, ma poter garantire nelle palestre e negli altri spazi comunali numerose discipline sportive consente agli istruttori e agli iscritti di non sprecare totalmente la giornata, che alla fine resta una bella domenica trascorsa in compagnia, dove nessuno si è infortunato o si è lamentato.

Un bel lieto fine in verità c’è stato lo stesso: intorno alle 16 si è aperto un cielo terso che ha aperto i cuori ed evidentemente anche le pance, che hanno svuotato le scorte del bar. Almeno non abbiamo avanzato cibo! I bimbi si sono scaricati fino all'ultimo sui gonfiabili e se non altro i volontari hanno smontato all'asciutto del materiale non zuppo d’acqua in tempo record! Sì, in questo senso un record c’è stato perché alle 22 era praticamente stato riposto già tutto nei cartoni, pronti per la prossima edizione.

Veniamo comunque ai numeri: 767 iscritti, con la più piccola Arianna Nina di poche settimana e il senior Romano Oprandi classe 1937.

Difficile invece fare una classifica degli sport più apprezzati, poiché gli atleti si sono ben distribuiti in tutte le discipline in carnet - oltre 40. Grande consenso sicuramente per le new entry e altrettanto entusiasmo il sabato pomeriggio per l’esibizione del gruppo Spazio Circo e per i Burattini della Compagnia il Riccio che, insieme a pane e nutella, hanno tenuto compagnia ai numerosi bimbi che, sfidando l’acquazzone, hanno riempito con i loro festanti vocii la vecchia palestra comunale. Del resto è per loro che facciamo tutto questo. È ai ragazzi e agli adulti di domani che pensiamo quando anno dopo anno ragioniamo sull'edizione successiva. Pensare che i piccoli crescano con i sani valori dello sport e della solidarietà e che possano farlo divertendosi, in sicurezza e in un bellissimo paese è l’unica, reale soddisfazione di ogni edizione.

 

 

Da Sinistra: 
Valentino Conti,
presidente della 10 ore di sport
Fulvio Gambirasio,
associazione La passione di Yara
Pierluigi Marzorati,
  692 presenze in Serie A, 277 presenze in Nazionale
Silvano Gherardi,
presidente unione sportiva San Pellegrino

 

 

 

 

Tutto questo ha permesso di devolvere alla associazione "La passione di Yara" 7.800 euro

Arrivederci alla XXIII edizione del 31 maggio 2020.

E tu, potrai mancare?

 

 

 

 

 

 

 

Partecipazione: n. 767  atleti  (n. 365 maschi, n. 402 femmine)
Nuovi e vecchi: 232 nuovi iscritti, 535 vecchie conoscenze
Il più giovane:  Turla Arianna nata il 23 Aprile 2019
Il più vecchio:  Romano Oprandi di San Pellegrino Terme classe 1937
Età media: 26 anni
 

 

 

 

 ____________________________   articoli vari _______________________________

 

DA SEGNARE IN AGENDA: DOMENICA 26 MAGGIO - 10 ORE DI SPORT E SOLIDARIETA’

a cura di Marta Torriani

 

“Repetita iuvant”.. dicevano gli antichi romani. ..E avevano ragione….

 

Anche noi della “10 Ore di Sport e Solidarietà” ripetiamo perseveranti le nostre finalità e rinnoviamo ogni anno l’invito a divertirsi con noi, pensando soprattutto a quanti ancora non ci conoscono e ai giovanissimi che potranno vivere per la prima volta questa sana giornata di sport e divertimento. Domenica 26 maggio si svolgerà la 22° edizione di un appuntamento ormai classico per sanpellegrinesi e non: gli sportivi ,così come i più pigri, troveranno di certo un’attività adatta a loro per condividere lo spirito sereno e soprattutto solidale di questa bella e benefica iniziativa sportiva.


Anche per quest’anno, non ce ne vogliano i veterani dell’evento, ripeteremo di nuovo la formula tanto apprezzata dagli iscritti più fedeli: dalle 9 alle 19 dell’ultima domenica di maggio a San Pellegrino Terme, in un’area gioco creata ad hoc fra il campo sportivo e la falesia di arrampicata, coinvolgendo anche il fiume Brembo e altri luoghi del paese, saranno allestite oltre 40 postazioni di gioco dove altrettanti istruttori qualificati mostreranno agli iscritti, in sicurezza e con professionalità, come praticare i diversi sport. Dalla canoa all’arrampicata, dal nuoto al rafting, dal calcetto alla pallavolo su acqua, dalla danza del ventre a yoga, dal massaggio sportivo alla bici su strada, dal golf a zumba fino al massaggio sportivo (che mette davvero d’accordo tutti)……. ci sono in carnet sport più o meno stravaganti che molti nemmeno immaginano!


Elencarli tutti è difficile in questa sede, ma per chi è incuriosito può approfondire tutti i dettagli della manifestazione sul sito www.10oredisport.it o seguendo la relativa pagina facebook. Nelle prossime settimane, presso le numerose attività commerciali che, generosamente, hanno aderito come sponsor o nei bar e ristoranti che hanno acquistato le bustine di zucchero promozionali della manifestazione, sarà possibile trovare gli opuscoli informativi contenenti anche il modulo di adesione, nel quale indicare gli sport che si desidera praticare, ricordando che chi prima arriva maggiori possibilità avrà di trovare posti disponibili negli sport scelti.


In merito a questo ci piace sottolineare lo spirito con il quale affrontare questa manifestazione: non solo non conta vincere poiché non vi è alcuna forma di agonismo, ma soprattutto oltre al puro divertimento si partecipa con la consapevolezza di contribuire, con la propria iscrizione, a un progetto solidale (€ 11 gli adulti, € 6 i bambini nati dal 2006).


Ogni anno il team organizzativo sceglie un’associazione no profit diversa alla quale devolvere l’intero ricavato della giornata (sponsor, iscritti e bustine di zucchero), cercando di spaziare rispetto agli ambiti e alle aree geografiche di azione delle diverse Onlus. Per l’edizione 2019 la scelta è andata a favore de “La Passione di Yara”. Questa associazione è nata nel 2015 con l’obiettivo di agire nell’ambito della formazione, della promozione culturale, artistica e sportiva verso i giovani. È stata voluta dai genitori di Yara Gambirasio che, come la figlia, credono nella bellezza e nel valore dello sport per i giovani e si è sviluppata grazie al contributo di un gruppo di genitori e di istruttori sportivi volontari a sostegno delle passioni di giovani e adolescenti di tutta Italia, laddove non sempre vi sono i mezzi economici e culturali per accedere ad attività ricreative extrascolastiche, fondamentali per uno sviluppo sano ed equilibrato della persona.


Non ci resta che rinnovare l’invito a iscriversi alla manifestazione, che prenderà il via già sabato pomeriggio, 25 maggio, con esibizioni circensi per i bimbi e avrà il suo culmine domenica 26 maggio dalle ore 9:00.


E tu, potrai mancare?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarica il volantino della XXII edizione (PDF) da qui

 

 

 

 

Destinazione utile: Associazione  "La passione di Yara"
Importo devoluto:  ? euro