Obiettivo raggiunto: record per la 14a edizione della 10 Ore di Sport dedicata ad AOB
22 maggio 2011. Era nell'aria la sensazione che sarebbe stata la giornata buona. Buona per superare il record, e così è stato. Abbondantemente. Con uno stacco di quasi 300 iscritti rispetto al 2010, la 14^ edizione di 10 Ore di Sport e Solidarietà ha chiuso trionfalmente con ben 1070 partecipanti.







Non importa che abbia concluso sotto l'acqua, perché è stata l'apertura sotto uno splendido sole ormai estivo a consentire alla macchina organizzativa di non veder vanificati i propri sforzi. Impegnarsi per uno scopo benefico è sempre gratificante, ma se ci si aggiunge anche il buon esito tutto cambia, un po' come cambiano ,se vengono baciati dal sole, i volti di chi suda e si diverte per 10 ore praticando svariati sport.




Ecco, si potrebbe dire che finalmente la manifestazione col sole è stata baciata dalla fortuna, per la quale tutto è andato bene come si sperava e respirava... già, perché si avvertiva un'alchimia speciale che avrebbe garantito il record, registrato già nei giorni precedenti, forse sull'onda di vari stimoli positivi: l'arrivo del giro d'Italia, la notte rosa, che ha animato e illuminato sabato 21 maggio sino alle 3.00 del mattino, e semplicemente la voglia di sport all'aria aperta dopo il torpore invernale e l'umido grigiore degli ultimi week end. Va da sé che la componente meteorologica è sempre complice e orami, fra chi tifa Giugliacci e chi Regazzoni e chi si affida alle previsioni sul web, si sapeva con quasi matematica certezza che sarebbe stata la giornata ideale per godersi San Pellegrino Terme open air, e così è stato. Dalla piccola Matilde di 9 giorni al senior Valentino di 89 anni, in mille son partiti non in camicia rossa guidati da Garibaldi, ma in t-shirt rosa mossi dal comune desiderio di sostenere AOB.


I volontari dell'Associazione Oncologica Bergamasca sono stati i coprotagonisti dei 1000 in rosa: uomini e donne che dedicano cure e sostegno ai malati oncologici e alle loro famiglie, con gesti semplici ma significativi sia per il malato che si sente perduto, sia per il parente che si sente impotente. Gli amici della AOB sono stati anche ottimi aiuto registi di quel film chiamato 10 Ore di Sport: si sono infatti prodigati nella distribuzione capillare sulla provincia di Bergamo delle bustine di zucchero (606.000) che promuovono l'evento e che certamente hanno attirato gli otre 500 neofiti fuori paese che compaiono nell'anagrafica dei nuovi partecipanti. Come in un film o in una squadra, per tornare al tema sportivo, ognuno gioca un ruolo fondamentale per 10 Ore di Sport: chi monta e smonta le strutture sportive, chi realizza, espone e ripone gli striscioni, chi predispone e distribuisce i 10.000 depliant, chi ordina, vende e consegna i cartoni di zucchero, chi tiene la contabilità, chi raccoglie gli sponsor e chi sponsorizza, chi pazientemente supervisiona reception e gonfiabili, chi cucina e chi riordina durante la giornata, chi fa l'istruttore, chi gestisce quel rebus che è il tabellone degli orari di gioco e chi vorrebbe esserci e divertirsi, ma pur non potendo si iscrive lo stesso. Senza fare nomi col rischio di dimenticarne a decine, non si può non citare una serie di gruppi che ogni anno rinnovano o propongono il proprio aiuto: Alpini, Croce Rossa, Gesp, Gruppo SFA, Oratorio e Sportiva. A tutti loro un grazie ed un invito a continuare così anche nei prossimi anni!




Ci piace pensare che questa manifestazione, nata da uno sport, la pallacanestro, e per un solo scopo, Avis, possa proseguire ed affermarsi come un appuntamento da non perdere ogni fine maggio, con proposte sportive nuove e l'attenzione puntata su temi sociali sempre diversi. Per farlo serve l'aiuto di tutti e per fortuna parallelamente all'incremento di atleti crescono anche gli organizzatori e i sostenitori. Dunque l'invito non è solo a partecipare numerosi, ma anche a provare a passare "dietro le quinte", dove sono sempre ben accolte nuove braccia e nuove idee.

Arrivederci alla 15 edizione 2012.
Potrai mancare?








Partecipazione: 1070 atleti
Il più giovane: Matilde Sonzogni, nata i primi giorni di maggio 2011
Il più vecchio: Quarenghi Valentino di SAN PELLEGRINO TERME nato nel 1921 (90 anni)
Età media: 26 anni

Presenze per sport

  • Camminata 5 - n. 642
  • Pallavolo - n. 202
  • Tiro con l'arco - n. 202
  • Calcetto a 5 - n. 122
  • Nuoto libero - n. 116
  • Arrampicata - n. 90
  • Canoa - n. 87
  • Shiatsu - n. 64
  • Gonfiabili - n. 62
  • Pallacanestro - n. 51
  • Minipedalata - n. 42
  • Calcio tennis - n. 40
  • Tennis - n. 40
  • Bocce - n. 39
  • Acqua Gym - n. 33
  • Aerobica - n. 33
  • Country line dance - n. 32
  • Latino Americano - n. 32
  • Step - n. 31
  • Ciclismo fondo - n. 30
  • Tai Chi Chuan - n. 28
  • Mountain Biki - n. 22
  • Aikido - n. 16
  • Scacchi - n. 8

Destinazione utile: A.O.B., Bergamo
Importo devoluto: 9.000 euro