L'intento della manifestazione è già chiaro nel suo nome, ovvero praticare sport per 10 ore (per chi ce la fa...) donando, con la propria iscrizione, un contributo benefico;
ciò non toglie che un po' di sole e una bella temperatura primaverile non guasterebbero ad arricchire la formula già vincente con il massimo divertimento!


Per non parlare di quanto il bel tempo faciliterebbe le manovre degli organizzatori, che dopo il fermento del montaggio devono riservare un bel po' di energie per smantellare, entro sera, tutte le strutture... eppure anche quest'anno le previsioni meteo, che scaramanticamente lo staff non consulta, avevano azzeccato nel prevedere cattivo tempo;
e così è stato.





Per fortuna i circa 740 partecipanti non si sono fatti impaurire dalla brezza gelida della mattina e soprattutto dal cielo plumbeo, che ha trattenuto un violento acquazzone fino alle 16.00.
Come ogni anno, lo si dice un po' anche per consolarsi, l'importante è che i numeri siano stati confermati (nonostante ci sia spetti sempre l'annata del record d'iscritti) e che i partecipanti si siano divertiti col giusto spirito e, soprattutto, senza farsi male, poiché anche se l'assicurazione copre tutti, una semplice slogatura o una brutta caduta possono guastare la festa più di un temporale!






Il bilancio della dodicesima edizione è per tanto positivo e l'acqua ha minacciato la grinta dell'equipe organizzatrice solo per la serata di domenica 31 maggio, visto che già dopo un meritato bagno caldo gli uomini di forza stavano già riflettendo sulle migliorie e le nuove proposte per il 2010.

Con altrettanto entusiasmo si è sin da ora candidato un nuovo sport da aggiungersi al lungo elenco di attività praticabili per la prossima edizione.. ma non si può svelare altro!

Ciò che si può subito confermare è il gradimento dimostrato dagli iscritti e dagli istruttori delle disciplini new entry, ovvero il ballo latino americano e il calcio tennis, così come hanno espresso il desiderio di poter partecipare ancora la nuova istruttrice di step ed aerobica e i maestri di Shiatsu, che hanno regalato speciali momenti di relax agli iscritti.







Soddisfatti anche i rappresentanti di ARMR, l'associazione alla quale verrà consegnato il ricavato di questa edizione.
Osservare le espressioni di stupore e le emozioni che la 10 ore sa suscitare in chi la vive per la propria volta da grande motivazione a chi organizza e stimola al rinnovamento del proprio impegno nella successiva edizione, per la quale durante l'intero arco dell'anno non si finisce mai di lavorare.







Altrettanto importante è stato l'apporto dato dalle nuove leve entrate nello staff organizzativo: si tratta di un nutrito gruppo di giovanissimi che hanno saputo trovare il proprio spazio negli ambiti gestionali dell'evento, a seconda del tempo che potevano mettere a disposizione e delle proprie attitudini.

D'altro canto, se si pensa che per tutto il sabato sera e l'intera domenica devono funzionare la reception, il bar, i gonfiabili per i piccoli e tette le strutture sportive, si fa presto ad ipotizzare quante braccia e menti siano indispensabili al fine dell'efficiente riuscita.


Infine, una nota particolare va alla generosità e alla simpatia dimostrate dal gruppo di volontari della Cooperativa In Cammino, i quali hanno pazientemente aiutato nella distribuzione dei cartoni di zucchero promozionale presso i numerosi bar aderenti all'iniziativa e alla meticolosa divisione dei rifiuti per la raccolta differenziata, progetto che li vede impegnati da alcuni anni.







Ci sarebbero ancora molte cose da dire, perché sebbene 10 ore non siano molte, la quantità di sport e di persone mobilitate per quella giornata rendono quei 600 minuti assolutamente intensi e ricchi di ricordi e sensazioni che forse possono esprimersi al meglio solo attraverso le immagini.
Alcuni scatti dell'edizione appena trascorsa verranno infatti presentati, come consuetudine, in occasione della consegna del ricavato ad ARMR.


Di nuovo grazie di cuore agli iscritti, ai sostenitori, agli sponsor, agli organizzatori, ai patrocinatori e a quanti hanno rinnovato il proprio contribuito con passione in nome dello sport e della solidarietà.

 

 

 

 

 


Patrocinatori: Regione Lombardia - Sport, Provincia di Bergamo, Comune San Pellegrino Terme, C.S.I. comitato di Bergamo, Comunità Montana Valle Brembana, L'Eco di Bergamo, AVIS
Partecipazione: 740 atleti
Il più giovane: Gervasoni Sara di SAN PELLEGRINO TERME nata il 18/05/2009
Il più vecchio: Quarenghi Valentino di SAN PELLEGRINO TERME nato nel 1921
Età media: 25 anni
Presenze per sport

  • Camminata 5 e 10 km - n. 472
  • Tiro con l'arco - n. 169
  • Pallavolo - n. 193
  • Calcetto a 5 - n. 102
  • Canoa - n. 107
  • Arrampicata - n. 92
  • Nuoto libero - n. 91
  • Calcio tennis - n. 72
  • Latino-Americano - n. 62
  • Pallacanestro - n. 40
  • Acqua gym - n. 35
  • Step - n. 15
  • Aerobica - n. 16
  • Tennis - n. 33
  • Petanque - n. 34
  • Ginnastica ritmica - n. 31
  • Mountain Bike - n. 28
  • Bocce - n. 47
  • Tai Chi Chuan - n. 13
  • Scacchi - n. 10

Destinazione utile: ARMR onlus Bergamo
Importo devoluto: 7000 euro