MAGGIORENNE A PIENO DIRITTO. UN’EDIZIONE COI FIOCCHI, DAVVERO MATURA!

Alla faccia delle pessime previsioni metereologiche, domenica 31 maggio San Pellegrino Terme è stata graziata dalle piogge, che l’hanno più volte sfiorata senza mai bagnarla. Certo è che i temporali che hanno interessato i paesi e le valli limitrofe hanno dissuaso molti, ma fortunatamente non tutti, a partecipare alla 10 Ore di Sport e Solidarietà 2015.

Ebbene 1251 impavidi partecipanti, da 0 a 90 anni, hanno ignorato le nubi minacciose che incombevano sulla cima dello Zucco e si sono ritrovati, per lo più alle 10.00, per partire alla volta della 5 chilometri, simbolo dello sport per tutti promosso dalla manifestazione sportiva non competitiva che quest’anno ha spento ben 18 candeline! Da quasi vent’anni questa giornata è un’ottima occasione per salutare l’estate e ritrovare amici e conoscenti, con un trionfo di passeggini, fasce e marsupi porta bebè che bene danno l’idea del passaggio di generazioni alle quali ha assistito la manifestazione. Già perché questa è la festa di tutti e soprattutto è una tradizione che sta a cuore ai sanpellegrinesi, in particolare per quanti l’hanno lasciata a malincuore e vi ritornano con piacere in situazioni come questa, per rivedere le persone care e gli scorci familiari di un paese oggettivamente incantevole, ma che il giorno della 10 Ore assume un fascino ancora più speciale.

Dalle 9.00 alle 19.00 è stata una no stop di musica, sorrisi, fischi d’inizio dei giochi, colpi di palle e palloni di vario tipo, battiti di mani e annunci dati dagli speaker di Radio 2.0, che hanno animato l’evento ricordando le novità salienti. Fra queste numerosi nuovi sport, che hanno arricchito la rosa di attività sportive giunte ormai a 39 diverse discipline.

E poi le proposte turistiche, come il soggiorno in albergo convenzionato con la manifestazione e le visite guidate al paese, con il Gruppo Guide Bergamo Su&Giù, e al locale museo di scienze naturali “E. Caffi” con l’appassionato Maestro Flavio Galizzi. E ancora il Baby pit stop Unicef, ovvero un tranquillo spazio per accudire e nutrire i più piccoli. Infine una grande sorpresa: un omaggio fatto dagli organizzatori ai fedeli partecipanti, un carnet di 18 buoni sconto da utilizzare entro fine settembre nei negozi e nelle strutture sportive aderenti, per incentivare alla pratica sportiva nel verde della Vale Brembana.

Del resto 10 Ore di Sport e Solidarietà è anche questo: mostrare nella splendida cornice di San Pellegrino Terme solo alcune (ma già molte!) delle possibilità sportive praticabili in zona, all’insegna di un turismo del benessere a 360 gradi. Dato che al benessere contribuiscono movimento e buona alimentazione, la manifestazione ha pensato anche un’offerta culinaria attenta alle golosità locali ma anche a piatti leggeri e realizzati con materie prime sane, presentate da un nutrizionista che si è messo a disposizione del pubblico per tutta la giornata. Non in ultimo la sensibilità verso la salute e l’ambiente ha portato all’utilizzo di piatti, bicchieri e stoviglie biodegradabili, con relativa raccolta differenziata dei rifiuti aiutata quest’anno anche dagli ospiti della Comunità Terra Ferma. Gesti semplici ma significativi ed educativi verso il pubblico. Scelte responsabili da veri maggiorenni per un’edizione che di certo entrerà negli annali come una delle meglio riuscite.

Anche se l’entità del contributo economico verrà svelata solo sabato 18 luglio quando verrà devoluto all’Associazione “Aiutiamoli per la salute mentale Onlus” di Treviglio, in occasione della festa del CRE di San Pellegrino Terme, il bilancio della 18^ dizione è sotto tutti i punti di vista positivo e incentiva il gruppo di organizzatori a pensare alla prossima edizione con rinnovato entusiasmo.

Al di là dei numeri e dei fatti, il bilancio vero di iniziative come questa, che mettono in campo energie, idee, impegno e passione di chi organizza e di chi partecipa, è dato dai volti sorridenti delle persone, dalle risate dei bambini, dagli sguardi soddisfatti degli istruttori e dalle amichevoli pacche sulle spalle ricevute da chi per mesi pensa a questa giornata e vi lavora quasi senza sosta per giorni, al fine di dare ogni anno il massimo ottimizzando al meglio le risorse disponibili.

Inutile ricordare che intrattenere più di 1000 persone, un centinaio di istruttori, coordinare decine di fantastici volontari, allestire 39 postazioni di gioco, montare palchi, gazebo, archi, esporre striscioni, pannelli e frecce, distribuire zucchero e materiale promozionale, raccogliere sponsor e patrocinatori, adempiere pratiche burocratiche, pulire, riordinare, decespugliare percorsi pedonali, allacciare impianti, smuovere pesanti carichi e, non in ultimo, promuovere mediaticamente l’iniziativa richiede un’organizzazione impeccabile che non si esaurisce in 10 ore, ma inizia mesi prima per intensificarsi le settimane precedenti e concludersi con una rache finale entro il tardo pomeriggio del lunedì, quando in paese non vi è traccia tangibile del passaggio della 10 Ore di Sport e Solidarietà, se non che nei ricordi entusiasti delle persone che vi hanno preso parte e nelle foto postate sui social.

Forse la formula vincente di questa manifestazione, oltre a promuovere i sani principi dello sport senza agonismo e della beneficienza, sta proprio nella sua unicità, che lascia ogni anno la voglia di attendere trepidanti la nuova edizione per dire ancora una volta “Io c’ero!”.

Ed è con questo desiderio di ritrovarsi tutti insieme, 1251 e speriamo ancora di più, che si rinnova l’arrivederci alla 19^ edizione: #savethedate domenica, 29 maggio 2016. 

 

              Potrai mancare? 

              Team "10 Ore di Sport e Solidarietà"

Diventa fan della pagina e posta le tue foto su facebook www.facebook.com/10oredisport




Articoli e media 2015:

Cena Benefica del 12 Maggio 2015,  Ecco l'articolo.
Presentazione Aiutiamoli onlus: https://youtu.be/TjnhmrfdR7Q

Montaggio slideshow della 18^ edizione, Visualizza qui
Volantino 2015:  Scarica qui il volantino in PDF



Partecipazione: n. 1251  atleti  (n.579 maschi, n.672 femmine) - NUOVO RECORD -
Nuovi e vecchi: 495 nuovi iscritti, 756 vecchie conoscenze
Il più giovane: Rota Tommaso di SAN PELLEGRINO TERME nato/a il 14/05/2015
Il più vecchio: Galizzi Francesco di SAN PELLEGRINO TERME nato/a il 02/02/1925
Età media: 24 anni

Presenze per sport

  • Camminata 5Km - n. 622
  • Gonfiabili - n. 153
  • Arrampicata - n. 130
  • Pallavolo - n. 127
  • Nuoto libero - n. 126
  • Scherma - n. 111
  • Calcetto a 5 - n. 97
  • Canoa - n. 97
  • Biathlon - n. 84
  • Massaggio Sportivo - n. 83
  • Golf - n. 81
  • Tennistavolo - n. 70
  • Pallacanestro - n. 64
  • Spazio circo - n. 59
  • Nordic walking - n. 53
  • Zumba Fitness - n. 45
  • Piloxing - n. 43
  • Zumba step - n. 42
  • Superjump - n. 42
  • Bocce - n.  40
  • Fitness funzionale - n. 37
  • Krav Maga - n. 33
  • Shiatsu - n. 33
  • Ginnastica ritmica - n. 32
  • Balli di coppia - n. 32
  • Ginbike (piccoli) - n. 30
  • Ginbike (grandi) - n. 28
  • I-tone - n. 26
  • Step - n. 25
  • Twirling - n. 23
  • Ciclismo fondo - n. 23
  • Acquagym - n. 23
  • Judo - n. 20
  • Tai Chi Chuan - n. 19
  • Aerodance - n. 17
  • Aikido bambini - n. 16
  • Petanque - n. 16
  • Rugby - n. 15
  • Scacchi - n. 9
  • Aikido - n. 3
  • Rafting -  Non praticato per scarsa acqua nel Brembo

Provenienza

  • SAN PELLEGRINO TERME - 653 - 52,20%
  • ZOGNO - 117 - 9,35%
  • SAN GIOVANNI BIANCO - 95 - 7,59%
  • BERGAMO - 25 - 2,00%
  • SERINA - 18 - 1,44%
  • SEDRINA - 16 - 1,28%
  • DOSSENA - 13 - 1,04%
  • VILLA D'ALME' - 13 - 1,04%
  • BREMBILLA - 13 - 1,04%
  • MILANO - 11 - 0,88%
  • BRACCA - 11 - 0,88%
  • PIAZZA BREMBANA - 10 - 0,80%
  • altri ...

Destinazione utile: Associazione Aiutiamoli onlus
Importo devoluto: 9.300 euro

In più:

€ 500 alla Caritas parrocchiale per le famiglie in difficoltà
€ 300 all'Oratorio san Giovanni Bosco per utilizzo strutture

 

CHIUSA LA 18^ EDIZIONE

Destinato il ricavato:    9.300 euro alla Associazione Aiutiamoli onlus

500 euro alla Caritas Parrocchiale per il sostentamento delle famiglie in difficoltà e 300 euro a favore dell'Oratorio Parrocchiale di San Pellegrino 

Il 15 Ottobre 2015 durante la settimana di sensibilizzazione della associazione "Aiutiamoli onlus" è stato consegnato il simbolico assegno del ricavato della 18^ edizione.